Oggi parliamo di un mondo sommerso ovvero gli appuntamenti tra ricchi.

C’è vita oltre Tinder! Una vita di ricchezze, lustrini, curriculum “di tutto rispetto” e selezione all’ingresso. Applicazioni di dating per ricconi da tutto il mondo.

Sono pensate per i professionisti e in generale per tipi che la sanno più lunga degli altri. Persone magari con un passato di studi in scuole prestigiose. Anche però persone che semplicemente hanno interessi e ambizioni più specifici ed elitari che poco hanno in comune con il gusto, diciamo così, nazional-popolare.

Criteri sever per le app di dating

Sono proprio questi alcuni dei criteri di cui si servono app come RayaLuxy e Inner Circle per selezione gli utenti. Parliamo di iscritti con le carte in regola per entrare a far parte di questi circoli esclusivi.

Naturalmente ognuna di queste piattaforme (di cui parleremo nel dettaglio tra qualche paragrafo) ha caratteristiche e funzionalità che la distinguono l’una dall’altra. Spesso le uniche cose in comune sono (manco a dirlo) l’accesso a pagamento e la presenza, appunto, di una waiting list di accesso. Una sorta di limbo in cui vagano gli utenti appena iscritti in attesa di essere accettati o meno nel club.

Scopriamole adesso queste app di dating

Insieme ad un considerevole numero di utenti iscritti, soprattutto negli Stati Uniti, queste app hanno attirato anche diverse critiche. Critiche tra cui quella della celebre agenzia Bloomberg che le considera responsabili di favorire le disuguaglianze sociali.

D’altronde in una società smaccatamente classista come quella americana è chiaro che questo tipo di offerta avrebbe raccolto consensi massicci, e i numeri lo dimostrano.

LUXY

Funziona esattamente come Tinder e altre decine di piattaforme di questo tipo. L’unica differenza è che per iscriversi è necessario dimostrare di avere un reddito annuo di almeno 200.000 dollari

Gli utenti di Luxy sono quindi tutti ricchi (non benestanti, RICCHI) e in alcuni casi ricchissimi tanto che almeno la metà di loro guadagna più di 500.000 dollari all’anno e il 41% è addirittura milionario.

Le informazioni personali richieste agli utenti di Luxy, oltre al reddito, riguardano principalmente i loro gusti in fatto di brand, shopping e altre belle cose che puoi fare se hai soldi da buttare.

RAYA

L’interazione è libera e non discriminatoria, non è la bellezza a guidare la selezione, ma il contenuto di ogni persona a fare la differenza”. Questo è ciò che hanno dichiarato Daniel Gendelman e Mike McGuiness durante un’intervista rilasciata ad Esquire. Le parole dei fondatori di Raya sintetizzano perfettamente l’obiettivo principale di questa app: creare una rete di persone creative, curiose e con interessi comuni, difatti i criteri di selezione per entrare nella community si concentrano esclusivamente su questi aspetti.

Raya comprende anche una sezione “Work” che funziona un po’ come un Linkedin per artisti e creativi in cerca di lavori o anche solo di contatti giusti. Non è raro inoltre imbattersi in celebrità mondiali (per lo più provenienti dal mondo della musica, del cinema, dell’arte e del design). Persone che a loro volta utilizzano questa app per implementare le proprie occasioni professionali o semplicemente conoscere nuove persone.

INNER CIRCLE

Il sottotitolo selective dating, che troneggia sull’homepage del sito ufficiale mette subito in chiaro che non tutti sono graditi qui e che se vuoi far parte della famiglia te lo devi meritare.

Nonostante l’approccio iniziale i criteri per varcare la soglia di accesso a testa alta non sono poi così chiari, da quello che siamo riusciti a capire sembra che l’algoritmo di Inner Circle analizzi i contenuti pubblicati dal nuovo utente su alcuni Social Network.

Sono soprattutto Facebook e Linkedin a profilare lo status del nuovo iscritto tramite il linguaggio utilizzato nei post pubblicatiuna lista di info personali riguardanti in particolare istruzione, lavoro, interessi e un’altra serie di vattelapesca cosa.

Per utilizzarlo con tutte le funzionalità al completo il costo è di 39,99 € per un mese, 26,66€ per tre mesi e 19,99€ per sei mesi.

THE LEAGUE

Fondamentalmente un ibrido tra Raya e Inner Circle per quanto riguarda i criteri di selezione ma con una difficoltà ad accedervi decisamente maggiore tanto che attualmente gli utenti in attesa di essere accettati (500.000) sono più di quelli attivi (300.000).

HAPPN

L’idea di base per questa nuova piattaforma per incontri francese è quella di offrire un’alternativa all’approccio diretto quando incontriamo in giro qualcuno che ci piace ma non abbiamo il coraggio di avvicinarlo.

 Happn ci viene in soccorso individuando la persona che ci interessa tramite la geo-localizzazione e in un istante mostrarci tutte le informazioni presenti sul profilo e darci la possibilità di iniziare una chat in qualsiasi momento. Per usufruire dei vantaggi occorrono crediti, che si ottengono invitando altre persone ad iscriversi o acquistandoli direttamente dalla app (100 crediti costano 16.99 euro).

ONCE

Se avete poco tempo da perdere e non volete farvi tediare da persone che non hanno niente in comune con voi Once potrebbe essere la scelta migliore in fatto di dating app.

È infatti il programma stesso a selezionare per voi un profilo al giorno tramite criterì di affinità stabiliti dall’app, da quel momento avrete 24 ore di tempo per contattare il profilo matchato e sperare che l’algoritmo di Once abbia fatto realmente un bel lavoro.

Circa l'autore

lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *