Video Porno

In un momento così difficile per incontrare persone, donne ed anche Escort, il mondo dei video porno si è risollevato ulteriormente. Prima dell’epidemia sicuramente era un’industria che non temeva molti confronti, ma adesso che tanti uomini sono chiusi in casa senza possibilità di uscire, hanno dovuto mettere freno alle loro voglie in qualche modo. Si trovano soli, di fronte al PC, magari quando le mogli non guardano o sono andate a letto.

Velocemente scorrono le categorie dei video con i loro mouse, digitano sulla tastiera parole, immagini, categorie specifiche che possono soddisfarli, e poi il resto viene da solo. In momenti di lockdown sicuramente alcuni hanno preferito le cam girls, ma in momenti di magra economica come sta accadendo adesso, con tonnellate di materiale porno da poter guardare gratuitamente, difficile resistere alla tentazione.

Quali categorie di video porno vanno per la maggiore?

Sembra impossibile da pensare, ma la categoria più ricercata continuano ad essere gli amatoriali. In un mondo fatto di majors del porno, in cui case di produzione americane ed europee spendono migliaia di euro per produrre film ad alto budget, gli amatoriali vincono ancora. Video girati col telefonino, con webcam, con il computer, con qualunque strumento multimediale si abbia in casa.

Video rubati a momenti intimi, oppure vere e proprie riprese di amanti, mogli e mariti esibizionisti che vogliono mettere in mostra le proprie abilità amatorie. Video porno girati con strumenti di fortuna, senza grosse pretese di audio e video, ma che fanno impazzire gli appassionati.

Perché i video porno amatoriali vanno così tanto?

Perché sono reali, o quantomeno danno la sensazione di esserlo. Video girati da persone che potrebbero abitare accanto a noi, persone che incontriamo tutti i giorni. Danno agli uomini che li guardano la sensazione di essere lì con la donna di turno, mentre video ad alto budget di case di produzione appaiono comunque poco naturali. Perché siamo consapevoli che sono comunque attori, persone pagate e che stanno recitando un ruolo.

Le mosse, gli atteggiamenti, le parole, sono frutto di un copione. Nei video porno amatoriali invece si ha la sensazione, anzi è proprio così, che i dialoghi siano reali. Qualcuno ha la sensazione che quelle parole dette potrebbero uscire direttamente dalla sua bocca, in qualunque momento di un rapporto intimo con una donna.

Dove si trovano video hard amatoriali?

Ovunque, sono praticamente presenti in ogni sito web dedicato al mondo dell’Hard. I video hot amatoriali sono uplodati direttamente dall’utente che l’ha creato, ma esistono anche vere e proprie case di produzione che si dedicano sempre a questi contenuti. Agenzie che hanno investito ed investono tutt’ora il loro tempo a cercare, scovare e filmare persone reali, casting, provini, persone che potrebbero essere i nostri vicini di casa.

Donne della porta accanto stanche, annoiate dal marito che non fa sesso con loro da molto tempo. Questi video sono anche parte della nostra cultura, molto più di quello che accade in America o altre parti del mondo, dove il porno ha assunto le caratteristiche di un business multi milionario. Un business dove tutti mangiano e vogliono mangiare, in Italia non è così.

Dunque, sono consigliati?

Se si amano le cose reali assolutamente si. Guardare un video porno amatoriale ti fa sentire parte della scena. Specialmente perché le inquadrature spesso sono molto naturali, e non posate come accade nei film ad alto budget. Quelli girati con il telefonino sono parte di un meccanismo intimo molto naturale e poco recitato. Un ragazzo ed una ragazza, o un uomo ed una donna, che consumano un passionale rapporto, niente di più.

Sicuramente sono questi i maggiori intrattenimenti di tanti uomini nei giorni di quarantena. Tonnellate di video che vengono visionati, scaricati, visti e rivisti. E come accade nei film veri e propri, nei forum dedicati ci si scambiano, si danno consigli su canali, siti e portali in cui vederli. Alcuni addirittura condividono video propri per far si che gli altri possano vedere quello che sono in grado di fare. Un mondo che non si ferma neanche in tempi di Covid 19, anzi, che si espande sempre più.

Circa l'autore

lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *